iNetFlow Srl

Via delle Canovine 46,
24126 Bergamo (BG)
tel: +39 035 0690 350 | fax: +39 035 0690 352
about

La Nostra Azienda

iiNetFlow, nata per fornire un supporto nello sviluppo di infrastrutture informative alle aziende di servizi, ha nel tempo acquisito nuove competenze in ambito industriale e logistico. Pur essendo una piccola realtà, offre abilità chiave nell'integrazione di sistemi e nel supporto di aziende di ogni dimensione. iNetFlow vanta una notevole esperienza nello sviluppo e nell'implementazione di sistemi gestionali ad hoc, rispondendo alle esigenze puntuali di aziende insoddisfatte dai propri software gestionali. Le nostre competenze spaziano dalla business intelligence, a gestionali settoriali, a portali B2B passando da strumenti di ottimizzazione della produzione e di logistica. Grazie a un gruppo consolidato di operatori del settore, iNetFlow è in grado di ideare, progettare e sviluppare soluzioni informatiche a 360°, adattandole al contesto informatico e operativo nel quale operano le aziende che le si rivolgono.

Servizi

iNetFlow S.r.l. è in grado di servire una completissima suite di servizi per la Vostra Azienda. Dalla semplice consulenza informatica low level alla consulenza di processo per coadiuvare nelle scelte aziendali riguardanti l'informatica e non solo.

Assistenza sistemistica

L'efficienza di un sistema informativo è data dal corretto funzionamento di tutti gli elementi che concorrono alla formazione, trasmissione e conservazione dei dati. L'esperienza maturata ci consente di avere una visione olistica dei vostri sistemi: dal software in uso, ai server, passando per la rete sino alle workstation e alla connesione Internet. iNetFlow S.r.l può efficacemente aiutarvi a fare dialogare correttamente ogni singola parte della vostra infrastruttura IT.


Assistenza hardware

La profonda conoscenza degli strumenti informatici e delle dinamiche evolutive, le competenze per orientare il cliente nelle proprie scelte sono uno dei punti di forza di iNetFlow. La nostra esperienza di oltre un quarto di secolo è al vostro servizio per scelte oculate ed efficenti.


Comunicazione visiva

Anche l'occhio vuole la sua parte. Una buona immagine agevola la comunicazione, ci fa risaltare rispetto all'insieme più o meno indistinto della concorrenza, fa in modo che almeno la prima valutazione venga a noi riservata, ci accompagna poi nei rapporti con la clientela e, se accattivante, contribuisce a renderli saldi e duraturi. L'accortezza da noi sempre posta nella grafica delle nostre realizzazioni software si è estesa sino a divenire un servizio che offriamo alla nostra Clientela che può contare sulle nostre competenze per lo sviluppo di immagini coordinate o semplicemente per la stesura di materiale per la comunicazione elettronico o cartaceo (brochure, siti internet, calendari, cataloghi, ecc.).


Le nostre applicazioni

iNetGeWEB

La soluzione per un sito comunale moderno, semplice e accattivante.
Gestire un sito Web comunale è attività onerosa e complessa. Questo strumento genera aspettative che, se non gestito correttamente, possono venire presto disilluse, creando malcontento e disinteresse. iNetGeWeb mette a disposizione una serie di strumenti compatibili con le moderne indicazioni AGID e Bootstrap Italia per risolvere le principali cause di disaffezione.

Tutto iNetGeWeb in soli 3 minuti.

iNetGeZTL

La soluzione per la gestione dei permessi ZTL in deroga
Gestire una ZTL è attività onerosa e complessa. Soprattutto per quanto riguarda le eccezioni al divieto che spesso si rendono necessarie. Questo genera malcontento e un carico di lavoro non indifferente per gli uffici. Le categorie di utenti che richiedono un accesso in deroga sono le più svariate.

Tutto iNetGeZTL in soli 3 minuti.

iNetGeASSO

La soluzione per la gestione delle associazioni
Utilizzando iNetGeASSO avrete una piattaforma per pianifiare le attività, integrando il lavoro di tutto il personale con la giusta attenzione alla privacy.

Tutto iNetGeASSO in soli 3 minuti.

Software

Il software non è solamente del codice compilato, ma contiene l'anima di una organizzazione. Se ben costruito ogni programma esprime “come si lavora da noi”. È per questo che iNetFlow pone particolare cura alle comprensione delle esigenze del Cliente, alla scelta degli strumenti più adatti, allo sviluppo fianco a fianco con la Committenza per realizzare veri e propri abiti su misura.iNetFlow sviluppa soluzioni software basate su tecnologia legacy e/o Open Source. Nella pluriennale esperienza sono stati sviluppati e integrati moduli software che ci consentono di realizzare in tempi rapidi soluzioni di gestione documentale, workflow management e business intelligence. Di seguito alcune nostre suite realizzate proprio con questi strumenti.

Associazioni

Per il settore delle Associazioni di Imprese e Professionali, iNetFlow ha sviluppato una suite di gestione delle attività sia interne che esterne. Il rapporto con l'Associato viene gestito senza soluzione di continuità dall'interno (intranet) verso l'esterno (internet) e viceversa, preservando tutti i necessari livelli di sicurezza. Lo strumento moderno e accattivante consente di gestire le normali attività d'ufficio (dalle anagrafiche ai contributi, dal protocollo alle circolari...) ricavando dall'attività quotidiana le informazioni necessarie per il controllo e la verifca delle relazioni con l'associato (CRM). Strumenti di Business Intelligence rendono questi dati informazioni valide e puntuali sulle quali fondare le decisioni aziendali.

Gestione Documentale per la P.A.

Per il settore delle P.A. iNetFlow mette a disposizione una completa suite di Gestione Documentale. Dal protocollo, alla fascicolazione, alla gestione degli atti passando dalla integrazione con la posta elettronica ordinaria e certificata e la firma digitale. Vengono gestiti in modo integrato le diverse tipologie di documenti (fatture elettroniche, APR,...) integrando l'aspetto documentale con quello procedimentale. Dalla protocollazione di un documento è possibile attivare un procedimento associato, gestendo in modo semplice e trasparente le attività previste dall'istruttoria, con la possibilità, ad ogni passo, di generare automaticamente documenti che possono essere convertiti, protocollati, trasmessi (PEC/PEO) con pochi click. Un portale di servizi per il cittadino e le imprese consente l'interazione biunivoca con la PA attraverso un'interfaccia moderna e fruibile anche tramite strumenti in mobilità (smartphone e tablet). Tramite il portale è possibile avviare pratiche automatizzando la verifica formale, la protocollazione e l'avvio della pratica sostituendo di fatto il front-office per talune attività. L'integrazione con il portale e la PEC automatizza molte attività rendendo possibile una vera dematerializzazione. La suite è facilmente integrabile con prodotti esistenti grazie alle API basate su Web Service ed è fruibile sia tramite il client che tramite interfaccia Web senza alcuna perdita di qualità nell'interattività. Una ventennale esperienza ha reso questo strumento un motore robusto e particolarmente flessibile, adatto alle esigenze delle piccole, medie e grandi realtà a un prezzo più che conveniente.

Aziende Private

Per le aziende iNetFlow da anni sviluppa applicativi di gestione documentale e procedimentale che automatizzano i flussi e garantiscono una conservazione digitale della documentazione. Sono disponibili moduli di varia natura che possono essere facilmente assemblati per la realizzazione delle soluzioni aziendali quali applicazioni di workflow o CRM. Strumenti di gestione e archiviazione documenti, firma digitale, workflow nonche' strumenti di grafica interattiva (mappe/cartine/planimetrie) consentono di georeferenziare, integrare le informazioni con la loro collocazione geografica (sulle mappe o all'interno dell'impianto/azienda). Portali per l'interazione con la forza vendita e la clientela, sviluppati con tecnologia Web 2.0, rendono semplice la comunicazione strutturata con questi interlocutori anche in mobilità (smartphone, tablet, notebook). I rapporti con la PA sono agevolati grazie allo sviluppo di particolari strumenti che integrano le più recenti indicazioni normative. Questi strumenti da anni vengono utilizzati per realizzare soluzioni su misura, integrandosi con ambienti esistenti in tempi rapidi e con costi sorprendenti.

Gestione Documentale

Da oltre 10 anni, sin dalla propria fondazione, iNetflow s.r.l. si occupa della trattazione di documenti nelle Organizzazioni Pubbliche e Private secondo una visione complessiva, dalla generazione alla loro conservazione. Le competenze maturate ci consentono infatti di supportare il Cliente IN OGNI FASE di vita del documento: dalle modalità di produzione (automatiche, manuali, con strumenti di compilazione guidata, con dispositivi mobili, penne ottiche, penne digitali, ecc.) alla loro validazione e revisione (sistemi di workflow documentale o procedimentale), passando dalla sottoscrizione (classica o digitale) fino alla loro conservazione (piani di conservazione, conservazione sostitutiva...). Sono questi alcuni degli ambiti nei quali possiamo offrire un significativo supporto al Cliente con soluzioni pronte, concrete ed economiche.

Integrazione PEC con posta Domino

iNetFlow offre uno strumento di integrazione della posta elettronica certificata con l'ambiente di posta basata su Lotus Notes Domino. La soluzione consente all'operatore di lavorare con i normali strumenti di posta Lotus Notes Domino e di ricevere/spedire posta da e per server PEC.

Sistemi

L’assistenza sistemistica si può definire come l’insieme dei servizi erogati per garantire il corretto funzionamento del sistema informatico. La gestione del sistema prevede una serie di interventi sistemistici, che garantiscono il normale funzionamento di hardware e software all’interno di un azienda e di interventi che invece sono necessari per aumentare la qualità dei prodotti e dei servizi forniti all’azienda stessa. I progettisti dei sistemi non sempre si preoccupano di progettarli prevedendo la futura necessità di collegarli ad altri sistemi. Per questo motivo gli amministratori di sistema sono spesso obbligati a riconfigurare i sistemi per poterli far comunicare. iNetFlow S.r.l. dispone di sistemisti , operatori e assemblatori con più di 10 anni di esperienza nel settore. Le competenze di iNetFlow unite alle solide partnerships instaurate come Ibm, Microsoft e a livello hardware partner come Hp e Dell, ci permettono di assistere e scegliere le soluzioni migliori per i nostri clienti.

Il termine cloud computing si riferisce a un insieme di tecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio offerto da un provider al cliente, di memorizzare e/o elaborare dati grazie all'utilizzo di risorse hardware/software distribuite e virtualizzate in rete in un'architettura tipica client-server. Nel caso di computer collegati in rete locale o geografica la possibilità di elaborazione/archiviazione/recupero può essere estesa ad altri computer e dispositivi remoti dislocati sulla rete stessa. Sfruttando la tecnologia del cloud computing gli utenti collegati ad un cloud provider possono svolgere tutte queste mansioni, anche tramite un semplice internet browser. L'architettura del cloud computing prevede uno o più server reali, generalmente in architettura ad alta affidabilità e fisicamente collocati presso il data center del fornitore del servizio. Il fornitore di servizi espone delle interfacce per elencare e gestire i propri servizi. Il cliente amministratore utilizza tali interfacce per selezionare il servizio richiesto e per amministrarlo. Il cliente finale utilizza il servizio configurato dal cliente amministratore.

La sicurezza informatica è l’insieme delle misure di carattere organizzativo, tecnologico e procedurale mirate ad assicurare la protezione dei sistemi informatici e atte a garantire l’autenticazione dell’utente, la disponibilità, l’integrità e la riservatezza delle informazioni e dei servizi riguardo a determinate minacce. Un sistema informatico riveste un'importanza strategica all'interno del contesto aziendale giacché un sistema efficiente e ben progettato e realizzato in prestazioni, efficienza, affidabilità, disponibilità e sicurezza garantisce una migliore gestione delle informazioni aziendali con ricadute positive sulla produttività stessa e quindi sull'operato dell’azienda stessa.

Il termine virtualizzazione si riferisce alla possibilità di estrarre le componenti hardware degli elaboratori al fine di renderle disponibili al software in forma di risorsa virtuale. Tramite questo processo è quindi possibile installare sistemi operativi su hardware virtuale. Uno dei principali vantaggi della virtualizzazione è la razionalizzazione e l'ottimizzazione delle risorse hardware grazie ai meccanismi di distribuzione delle risorse disponibili di una piattaforma fisica. Si ottiene che più macchine virtuali possono girare contemporaneamente su un sistema fisico condividendo le risorse della piattaforma. A livello aziendale, le tecnologie di virtualizzazione vengono utilizzate per disporre di un certo numero di sistemi operativi su un numero minore di piattaforme hardware.

Demo/Download

iNetGDoc



iNetGePec



iNetFlow TV


iscriviti al canale

Conservazione PEC

Tu conservi la posta elettronica a norma?

La corrispondenza rilevante per il business, quali i messaggi di posta elettronica con contenuto a rilevanza giuridica e commerciale, DEVE essere conservata per dieci anni ( articoli 2214 e 2200 del Codice civile). La PEC è un documento aziendale e, in quanto tale, va conservato . Ma questo non basta. Si tratta anche di un documento elettronico e bisogna garantire la data in cui è stato generato e l'autenticità del contenuto. Per far sì che questo avvenga c'è bisogno di un certificato che viene apposto dal nostro gestore nel momento in cui inviamo un messaggio PEC. Ma attenzione: questo certificato scade, in genere in pochi anni.

Il messaggio conservato nella sola casella di posta elettronica non è conservato a norma.

Perchè si deve conservare a norma la PEC

Con l’introduzione del D.P.C.M. del 3 dicembre del 2013 e delle "Linee guida sulla conservazione dei documenti informatici" cambia l’approccio sul tema della conservazione, con particolare riferimento alla Posta Elettronica Certificata. In particolare, all’art. 3 del DPCM del 13 novembre del 2014 recante le “Regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonché di formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni ai sensi degli articoli 20, 22, 23 -bis, 23 -ter, 40, comma 1, 41, e 71, comma 1, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005” definisce giuridicamente la formazione del documento informatico e la necessità della sua conservazione. La PEC rientra in tale definizione. L’affermazione quindi, che, qualsiasi documento purché correttamente prodotto vada conservato, implica, ad oggi, che la Posta Elettronica Certificata (PEC), in quanto documento di natura informatica, vada conservata per un tempo prestabilito dalla legge. Difatti, secondo l’art. 2220 del codice civile i documenti e le scritture contabili devono essere conservati per dieci anni dalla data dell’ultima registrazione e, con particolare riferimento all’art. 2214 dello stesso codice, si impone di "conservare ordinatamente per ciascun affare" la corrispondenza ricevuta e spedita oltre alle fatture e alle scritture contabili. Infine, si deve tenere in considerazione che l’art. 43 del Codice dell’Amministrazione Digitale stabilisce che i documenti informatici di cui è prescritta la conservazione per legge o regolamento sono conservati “in modo permanente con modalità digitali” nel rispetto delle regole tecniche.

Come si conserva la PEC?

Cosa, quindi, occorre conservare delle PEC spedite? Semplicemente la "ricevuta di consegna completa" in quanto contiene tutti gli elementi atti a garantirne la conservazione nel tempo, ovvero il messaggio inviato, la ricevuta, la firma elettronica e il file daticert.xml che contiene al suo interno tutte le informazioni necessarie (identificatore id del messaggio PEC, la consegna e chiha spedito la PEC).

Per concludere si suggerisce, quindi, di archiviare e conservare a norma la PEC, in osservanza dell’articolo 2214 del Codice Civile che prevede l’obbligo, per l’imprenditore di «conservare ordinatamente per ciascun affare gli originali delle lettere, dei telegrammi e delle fatture ricevute, nonché le copie delle lettere, dei telegrammi e delle fatture spedite» e dell’articolo 2220 del Codice Civile che dispone la conservazione per dieci anni delle lettere e dei telegrammi ricevuti, nonché delle copie delle lettere e dei telegrammi spediti. Naturalmente, in via interpretativa, queste regole si possono estendere alle e-mail rilevanti per l’impresa.

la soluzione iNetFlow

iNetFlow offre uno servizio automatico per la conservazione dei soli messaggi necessari presso datacenter certificati allo scopo. La soluzione è disponibile

  • come plugin dei servizi per la PEC offerti da iNetFlow
  • come strumento esterno per altre archiviazioni
Contattateci per un progetto Conservazione PEC.

I nostri clienti

Tra le esperienze maturate dalla nostra società si possono annoverare realizzazioni presso diverse società private, istituti bancari ed aziende lombarde. In particolare possiamo vantare la realizzazione di reti di groupware per il knowledge management costituite da centinaia di utenti distribuiti sul territorio dove sono stato realizzati articolati sistemi di raccolta ed aggiornamento di informazioni per la pubblicazione su Internet e per l'uso della Rete come strumento di comunicazione interno-esterno.

P.A.

ATS Bergamo - Centro Provinciale Istruzione - Comune di Bergamo - Unione dei Comuni di Basiano e Masate

Società Private

Angroup - Bombardier S.p.A - Cassalombarda S.p.A. - Certiquality - Delta Engineering srl - Diamant srl - Diamant Distributione srl - Gutta Werke s.p.a. - IBM Italia - Immobiliare S. Alessandro - HCL Italia - Oxyden B2B - Promoberg - Rivoira s.p.a. - Saint Gobain Isover Italia spa - SIAD - SiAD MACCHINE IMPIANTI - Siti Targhe - Technopartner - Toshiba - Var Group SpA

Associazioni

ASSOCIAZIONI legate a Confindustria
Assobeton - AIIPA Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari - Confindustria Federvarie - Confindustria Ferrara - Federchimica
ALTRE ASSOCIAZIONI
ASCOM Bergamo - LIA (Liberi Imprenditori Associati) - Promoberg
Il progetto CRMA è stato inserito come “Best Practice” nel gruppo di lavoro del “Marketing Associativo” organizzato da CONFINDUSTRIA e lo studio VALDANI–VICARI. Sessione formativa all’interno di un progetto relativo al “marketing associativo” promosso da Confindustria per tutte le Associazioni delle regioni Basilicata e Calabria.